Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Poomsae Koryo

Forma “Poomsae Koryo” eseguita da Andrea Preziosi, atleta della nazionale italiana taekwondo di forme.

Spiegazione della forma

KORYO
Koryo è il nome di questa poomse che rappresenta il “Cavaliere” ed è la prima forma superiore che una cintura nera apprende. L’eredità lasciata dall’omonima dinastia Koryo è alla base di questa poomse, un tributo lasciato dai coreani che devono molto agli uomini di quel periodo, i quali inventarono, secondo alcune teorie per la prima volta al mondo, il metallo nonchè le famose ceramiche Koryo. Ogni tecnica del poomse Koryo ha in se i caratteri della volontà e di una fortissima convinzione, la stessa che caratterizzò lo spirito dei guerrieri Koryo nelle molte battaglie per difendersi dai Mongoli e dalle loro assidue pressioni. Di particolare importanza, in questa forma, la posizione di riposo o jumbi-seogi, rappresentata da un insolito tong-milgi, posizione che richiede uno sforzo ed una concentrazione mentale notevole. Secondo la tradizione ed alcune testimonianze la posizione delle mani individua il punto dove convergono spirito (Jeong) e divinità (Sin). L’andamento o “linea” della forma rappresenta una lettera cinese che significa “seonbi” o “seonbae”, che in coreano significa “uomo che apprende” o “uomo ricco di virtù”.