Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted on Nov 6, 2013 in Best, Combattimento, Gare | 0 comments

Campionati Italiani Rosse 2013 a Caserta

campionati-italiani-rosse-2013

Primo importante appuntamento della stagione per il Taekwondo, si sono infatti svolti a Caserta, nel fine settimana appena concluso, i Campionati Italiani Juniores e Seniores riservati alle Cinture Rosse. La gara si è sviluppata in due giornate, la prima dedicata ai senior e la seconda agli junior; nella prima la Taekwondo Tricolore Reggio Emilia, difendeva il titolo a squadre conquistato lo scorso anno, ma le cose non sono andate come si sperava, 5 atleti (Diletta Pelloni, Anna D’Inca, Nikita, Ustimenko, Alessio Ali Salman,) tutti eliminati al primo turno, persino Gabriele Nguyen, campione uscente, che cercava la riconferma, ha visto stoppata subito la sua rincorsa al secondo titolo.

Molto meglio è andata invece il secondo giorno, quello dedicato agli juniores, dove grazie a 2 ori e 2 argenti, la Tricolore ha conquistato il secondo posto nella classifica a squadre dietro solo all’asd Fighter Taekwondo Sicilia.
Sergio Campione ItalianoI due nuovi Campioni Italiani Cinture Rosse reggiani, sono Sergio Motelica ed Alessia Korotkova, vincitori rispettivamente della -51 Kg maschile e della -55 Kg femminile.

Motelica, che aveva esordito con una brutta prestazione ad Ancona 2 settimane fa, ha saputo riprendersi alla grande, superando tre impegnativi turni e andando poi a chiudere nel migliore dei modi in finale, dove grazie ad un avvio grintoso, che lo porta a condurre 14-3 già dopo il primo round, costringe l’avversario Gerardo Alfano all’abbandono. Una rivincita importante, per un atleta dalle grosse qualità, che in futuro potrà essere molto competitivo anche nella categoria seniores, nella quale potrà esordire a partire dal 2014.

Alessia Campionessa ItalianaTutto molto semplice per Alessia Korotkova, importante talento del ’98 che da quando è stata inserita nella categoria rosse ha sempre chiuso i suoi incontri per differenza punti o abbandono dell’avversaria. Così va anche a Caserta dove la Korotkova costringe all’abbandono o all’interruzione del match tutte le avversarie, andando poi a chiudere la finale con un perentorio 22-4 interrotto alla fine del secondo round per differenza punti, a testimonianza dell’importante gap tecnico che Alessia può vantare su tutte le avversarie della categoria.

alberto-foroni-italiani-2013Prestazione fenomenale anche per l’altro atleta del ’98 Alberto Foroni, che dopo una stagione con diversi alti e bassi, riesce nel giorno più importante ad accompagnare al talento atletico e tecnico, mai messo in discussione, un’abile gestione di gara, che in passato spesso era mancata. A Caserta, Foroni si mostra invece lucido e tranquillo, tanto da superare ben 4 turni, prima di cedere in finale al fortissimo atleta della TTU Torino Vittorio Morisetti. Per Alberto una prestazione da incorniciare, soprattutto considerando la giovane età.
Liam Vezzani vice campione Italiano

La quarta medaglia arriva invece da Liam Vezzani, atleta del ’97 dotato di una struttura fisica importante, che nonostante la scarsa esperienza di gara ed una tecnica ancora da affinare, supera anch’esso 4 turni, prima di dar vita ad una emozionante finale, nella quale parte con un mortificante 11-1 nel primo round, prima di iniziare un’entusiasmante rimonta, che lo porta ad un soffio dalla vittoria contro l’anconetano Valerio Torcellini, che riuscirà tuttavia ad avere la meglio per 13-12.

Italiani Rosse 2013

Con questo importante risultato, la Taekwondo Tricolore, testimonia ancora una volta la bontà del lavoro svolto e si conferma per il quarto anno consecutivo sul podio della più importante manifestazione nazionale riservata alle Cinture Rosse. Ora il prossimo importante appuntamento è fissato a Bari, dove il 23 novembre i più forti atleti italiani si sfideranno nel Campionato Italiano Cinture Nere Senior. La Tricolore potrà schierare diversi atleti in grado di lottare per una medaglia, primo fra tutti Luca Calzolari, che dopo la grande prestazione dello scorso anno che lo vide fermarsi però ai piedi del podio, tenterà di rifarsi.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *