Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted on Mag 20, 2010 in Gare | 2 comments

Campionati regionali di combattimento

Campioni regionali 2010
Taekwondo Tricolore conquista il titolo regionale a squadre ai campionati regionali di combattimento
Nel fine settimana, si sono svolti a Reggio i Campionati Regionali di combattimento riservati alle cinture colorate. La manifestazione, attendibile termometro dello stato di salute del movimento regionale, ha visto un’ottima partecipazione e soprattutto l’esordio di tanti giovani ragazzi che si sono cimentati per la prima volta in una competizione agonistica.

Emilio Buonfiglio vince e trascina tutta la squadra

Emilio Buonfiglio campione regionaleLa Taekwondo Tricolore per l’occasione ha fatto scendere sul tappeto una cinquantina di atleti fra i quali i tecnici sperano di trovare ragazzi in grado di seguire le orme dei tanti talenti emersi dall’inesauribile vivaio reggiano negli ultimi anni.
Star della giornata è stato certamente Emilio Buonfiglio, atleta ormai abituato a calcare palcoscenici di ben altra caratura e che quest’anno ha ottenuto una lunga serie di prestigiose vittorie.

Diletta Pelloni fa puntoIl ventunenne reggiano, dopo aver superato agevolmente i tre turni eliminatori, in finale ha dato vita all’incontro più spettacolare della giornata che lo ha visto per la seconda volta quest’anno opposto al forte forlinese Dan Volocaru. Anche in questa occasione come accaduto pochi mesi fa in lombardia l’atleta reggiano ha avuto la meglio, deliziando il pubblico con azioni che hanno evidenziato le sue ormai note qualità tecniche.

Conquista l’oro anche la giovane Lucrezia Martini protagonista di una stagione che l’ha vista in netta crescita, così come Matteo Bertani, che si sbarazza facilmente degli avversari mostrandosi pronto per il passaggio di categoria che lo attende il prossimo anno.

Marco Viani pronto al combattimentoCentrano il gradino più alto del podio al loro esordio: Nicolò Cattabiani, Ashraf Aboueid, Davide Tarabelloni, Antonio Ianigro e Nicolò Soliani, atleti che potranno far parlare bene di sé nei prossimi tempi, così come i due più giovani vincitori di giornata, Manuel Reverberi e Marco Viani (assieme ad Enea nella foto).

Fra le donne in evidenza Diletta Pelloni, Valeria Pioli e la giovanissima Sara Artioli anche loro vincitrici delle rispettive categorie.

Al termine della manifestazione la Taekwondo Tricolore conquista con netto distacco il Titolo Regionale a Squadre per il settimo anno consecutivo, al secondo posto la Polisportiva Edera di Forlì che supera di poco l’ASD Triade.

Tutti i vincitori di Taekwondo Tricolore

Medaglie d’oro
Salomè Loiacono, Davide Tarabelloni, Lucrezia Martini, Emilio Buonfiglio, Diletta Pelloni, Matteo Bertani, Alberto Foroni, Manuel Reverberi, Antonio Ianigro, Nicolò Soliani,Niccolò Cattabiani, Sara Artioli, Ashraf Aboueid, Valeria Pioli, Marco Viani.

Medaglie d’argento
Vincenzo Massaro, Max, Mattia Fiorini, Ruben Ramdoss, Denny Faraboni, Rika Clissed, Manuel Casotti, Giuseppe Regolo, Erica Amendola, Bianca Pantaleoni, Alessio Salman, Jakov Grecov Ivo, Lucia Modica, Selene Scogniamiglio, Federica Bozzi, Giulia Bedogni, Gabriele Consolini.

Medaglie di Bronzo
Iotti Teresa, Fabiola Gelosini, Filippo Fornili, Jessica Grisenti, Marta Bonacci.

Prima esperienza arbitrale

Arbitri Taekwondo TricoloreUn ringraziamento speciale, va ai nostri neo arbitri regionali: Luca Calzolari, Antonina Rizzo, Peter Petrullo, Alex Ferrari e Andrea Frascari.

Chi ci segue sa che sono anche i nostri atleti di punta, che si avvicinano al passaggio a cintura nera con loro prima esperienza come ufficiali di gara. Anche “dall’altra parte” del campo di gara sono stati esemplari.

Prossimi appuntamenti

Tra quindici giorni, ultimo appuntamento per la Tricolore, che sarà di scena a Savona nella tappa ligure del circuito nazionale, atto conclusivo di una stagione più che positiva per i colori reggiani.

2 Comments

  1. perchè non mi avete messa?

    • ma hai vinto qualcosa? Se si, dicci la categoria e la medaglia che aggiorno l’articolo

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *